Il vostro Hotel per escursionisti a Cornaiano sulla Strada del Vino
Scoprire il mondo delle montagne dal sud dell´Alto Adige

Trascorrere bellissime vacanze per escursionisti in Alto Adige nell´ Hotel Mandelhof a Cornaiano/Appiano! Dal Mandelhof, situato idealmente, potete partire per tantissime gite nei dintorni vicini e lontani! Avete tutta la scelta: fate lunghe passeggiate tra frutteti e vigneti, camminate verso i laghi di Monticolo o al lago di Caldaro o scalate le cime delle montagne...Il Penegal, il Corno bianco, il Corno nero, il parco geologico Betterbach, il Corno del Renon e tante altre montagne vi aspettano! Anche le cime delle dolomiti, il Catinaccio o lo Sciliar, sono accessibili in 30 minuti in macchina!

Canyon Rio Sass
Kreuzstein in Eppan

llora, cosa aspettate?! Prendete il vostro zaino e ci si parte! I suggerimenti dell´Hotel Mandelhof per escursioni ad Appiano & dintorni:

  • Triangolo dei Castelli: Castel d´Appiano – Castel Boymont – Castel Corba: : i parte dall´Hotel Mandelhof e si va fino a Missiano, si passa la torre di gesso fino al Castel d´Appiano con la cappella del castello e le mura medievali. Dal Castel d´Appiano si prosegue per Castel Boymont. Anche qui ci aspetta un´ambiente medievale! Attraverso una scala di legno attrezzata e lunga 60 metri si attraversa la valle d´Appiano e si arriva al Castel Corbo. Da qui si torna al paese soleggiato Cornaiano!

Schloss Hocheppan

  • Castel Firmiano– MMM: da Cornaiano si va in giú per la „valle di Tritsch“ fino a Frangarto e da lí al Castel Firmiano. Il castello é uno dei piú vecchi dell´Alto Adige ed é uno dei piú importanti simboli nella storia dell´autonomia alto atesina. Dal 2006 il castello é anche la sede principale del Messner Mountain Museum. Dopodiché si torna per la pista ciclabile “Bolzano–Caldaro” a San Michele e per la „Paulsner Höhle“ direttamente all´Hotel Mandelhof. 
  • Nel mezzo di vasti boscho si trovano il Grande e Piccolo lago di Monticolo . Da Cornaiano si va ai laghi attraversando il bosco di Monticolo o partendo direttamente dal lago Grande. La valle della primavera, il “Col dell’Omo” e altri sentieri vi aspettano! 

Montiggler See

  • Un fenomeno della natura ed un´avventura per piccoli e grandi: le Buche di ghiaccio  a S. Michele. Qui tutto l´anno ci sono costantemente solo 4°C. La spiegazione fisica per questo fenomeno é il principio del tubo di vento: aria dal Penegal passa per un sistema di colonne tra i blocchi di porfido in giú nella valle e si raffredda. Cosí l´aria fredda e barica resta nell´avvallamento.
  • Soprattutto in primavera un´escursione per la valle di primavera é un piacere! Mentre in altri posti neve e ghiaccio coprono ancora l´erba, la posizione della valle, climaticamente favorita, fa fiorire giá crochi e narcisi! 
  • Da Cornaiano si va fino a S. Michele. Da qui in su per la Chiesa del Calvario e in direzione sud-ovest fino a Masaccio. Da lí prendere l´Alta via di Appiano fino a „Buchwald” e ritornare per Sasso Croce, Castel Freudenstein e S. Michele a Cornaiano!
  • Mendola & Monte Penegal: ci si arriva velocemente con la piú ripida ferrovia a cremagliera d´Europa, la Funicolare della Mendola (a Caldaro). Arrivati in cima si ritorna dal Roen ed attraverso la “Furglauer Schlucht” giú nella valle. 
  • Ai piedi del Corno Bianco si trova il parco geologico Bletterbach, chiamato anche il "Grand Canyon dell´Alto Adige". Durante 20 000 anni sono state gettate 10 miliardi di tonnellate di roccia nella valle d´adige. Questa gita impressiona con bellissimi strati rocciosi e gasteropodi fossili.
  • Una gita sul Corno del Renon sará indimenticabile. La cima alta 2.260 m é accessibile con la Funivia del Renon, la Ferrovia del Renon da Pemmern e poi a piedi fino alla Schwarzseespitze (tempo di percorrenza 1 ora). Vi aspettano le piú belle viste panoramiche sulle Dolomiti (Sass de Putia, Odle, Sciliar, Catinaccio, Latemar, Corno bianco e nero; al Nord le Alpi Sarentine). Nelle giornate limpide potete anche vedere l´Ortles e il Großglockner. 
  • Da raccomandare é anche una gita in val d´Ega, al passo di Costalunga  e al Catinaccio osengarten! Dal Rifugio Paolina (2125 m), raggiungibile in seggiovia o a piedi da passo di Costalunga, si cammina al Rifugio Roda di Vael, attraverso il passo Cigolade (2550 m) al Passo delle Coronelle (2630 m) e al rifugio Catinaccio.
  • A Merano e nei dintorni vi consigliamo i Sentieri di rogge (Roggia di Lagundo, di Maia Verdinges, Caines e Marlenga). Un´escursione in Burgraviato lungo le tracce dell´acqua tra frutteti, vigneti, boschi e prati é particolarmente bella. 

Niente scarpe da alpinismo qui??! Non c´é problema... queste possono essere noleggiate sul posto!

Rilassatevi dopo un´ escursione nella piscina all´aperto dell´Hotel Mandelhof, nelle saune o con un massaggio! Anche un bicchiere di vino nel nostro giardino o nelle cantina risveglia nuove energie!

Copyright © 2019 Hotel Mandelhof ***s. Tutti i diritti riservati.